Conflit des ordures : échauffourées à Giugliano – 6 novembre 2010

Rifiuti, cortei e proteste a Giugliano contro la riapertura del sito di Taverna del Re

corrieredellosport.it

Napoli, 6 nov. (Adnkronos) – Tre cortei nel giuglianese contro la riapertura del sito di Taverna del Re. Non ci sono stati scontri ma i manifestanti hanno bloccato una delle strade che porta al sito, creando problemi agli automobilisti.

Successivamente una manifestante che tre anni fa aveva tentato di togliersi la vita dandosi a fuoco, si è infilata sotto un autocompattatore ma è stata tirata fuori dalla polizia. Terminati i cortei, a presidiare Taverna del Re ci sono oltre 200 persone.

Intanto, il presidente nazionale dei Verdi per la Costituente ecologista Angelo Bonelli ha chiesto al ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo di rendere pubblici gli esami sul livello di inquinamento delle falde acquifere di Terzigno  »affinché sia garantito il diritto democratico dei cittadini di conoscere i livelli di inquinanti presenti ». « Serve un’immediata operazione verità – ha sottolineato – su quello che sta accadendo a Terzigno ed in tutta la Campania ».

Cortei e scontri a Taverna del Re

unisob.na.it

7 11 2010

Sabato di fuoco a Taverna del Re. Al passaggio degli autocompattatori alle 11 di questa mattina un gruppo di manifestanti del presidio di Giugliano ha cercato di interrompere le operazioni di sversamento dei rifiuti. Ed è stato subito scontro con le forze dell’ordine in tenuta antisommossa. Urla contro i conducenti dei camion, tensioni con la polizia e un contuso in maniera lieve.

I manifestanti attendevano rinforzi da un corteo partito da Giugliano e diretto alla discarica, corteo arrivato in ritardo rispetto al previsto. Sfilano anche i sindaci dei comuni del Casertano interessati dalla riapertura di Taverna del Re. Nelle prossime ore è previsto un corteo degli studenti e una fiaccolata a Qualiano per dire no al sito di stoccaggio.

Sul luogo è accorso anche padre Alex Zanotelli: « Sono contento che i cittadini si siano mobilitati. Qui si sta violando un diritto fondamentale, quello alla salute.

Enrico Parolisi

[6.11.2010 – 13.43]

~ par Alain Bertho sur 7 novembre 2010.

Votre commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l’aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion /  Changer )

Photo Google

Vous commentez à l’aide de votre compte Google. Déconnexion /  Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l’aide de votre compte Twitter. Déconnexion /  Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l’aide de votre compte Facebook. Déconnexion /  Changer )

Connexion à %s

 
%d blogueurs aiment cette page :