Conflit des ordures : affrontements à Giugliano – 2 novembre 2010

Giugliano, antidiscarica occupano Comune: nuovi scontri a Taverna del Re

9online.it

2 11 2010

Rifiuti, occupato il comune di Giugliano. Camion fermati e nuovi scontri. Napoli-disastro: 2300 tonnellate in strada

Nuovi scontri tra manifestanti e forze dell’ordine si stanno verificando a Taverna del Re dove da alcuni giorni c’è un presidio per impedire il transito degli autocompattatori diretti al sito. Le forze dell’ordine stanno stringendo i manifestanti lungo le cunette laterali della strada. Alcuni si sono addirittura piazzati davanti ai mezzi dei carabinieri. I manifestanti hanno al momento bloccato una lunga colonna di automezzi diretti al sito di stoccaggio. Alcuni si sono aggrappati ai camion mentre carabinieri e polizia tentano di riportarli a terra. Un uomo è caduto battendo la testa a terra. Dinanzi al corteo dei manifestanti c’è un uomo che sventola la bandiera italiana.

A Giugliano sit-in e occupato il Comune. Una decina di manifestanti ha inscenato un sit in dinanzi al palazzo municipale di Giugliano. La polizia locale ha impedito che i manifestanti si introducessero all’interno dello stabile. La protesta, dunque, ora si sta spostando al centro cittadino dove questa sera si terrà una fiaccolata di protesta alla quale prenderanno parte, secondo quanto si apprende, numerosi studenti. Alcune donne, invece, si sono introdotte all’interno del palazzo e al momento si trovano in una stanza adiacente a quella del sindaco, Giovanni Pianese. Chiedono di avere un colloquio con i rappresentanti dell’amministrazione comunale e hanno annunciato che non lasceranno l’ufficio fino a quando non verrà sospeso il conferimento dei rifiuti nel sito di Taverna del Re. Sul posto oltre alla polizia locale sono presenti anche alcuni agenti della polizia di stato, col vice questore Romano.

Ritorna la pasionara che si diede fuoco. Alcuni manifestanti hanno tentato di bloccare i camion che avevano da poco sversato i rifiuti all’uscita del sito di Taverna del Re nei pressi di Giugliano. Lucia De Cicco, la pasionaria che già due anni fa si diede fuoco in un’analoga protesta contro lo sversamento della spazzatura (clicca qui per vedere il servizio del Tg9 dell’epoca, ndRed9), ha messo la sua auto di traverso lungo la strada. La vettura è stata spostata di peso da alcuni uomini delle forze dell’ordine. Dall’alba di oggi sono entrati nel sito una ventina di automezzi. Dopo gli incidenti di ieri le colonne di auto-compattatori si spostano sotto la scorta di polizia e carabinieri.

Raccolta straordinaria a Giugliano: 220 tonnellate. Nel corso della notte – intanto – a Giugliano è stata avviata nella notte una raccolta straordinaria di rifiuti nel comune di Giugliano. Secondo quanto si apprende da fonti del Comune sono state raccolte oltre 220 tonnellate di rifiuti soprattutto lungo le strade del centro storico, per eliminare i cumuli che si sono formati nei giorni scorsi. Alcuni automezzi hanno scaricato all’interno del sito di Taverna del re, presidiato da circa una settimana da numerosi manifestanti che ne chiedono l’immediata chiusura. Il sito, come ormai noto, già accoglie oltre 6 milioni di tonnellate di spazzatura ed è stato riaperto con un’ordinanza del presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro.

Il punto sulla situazione. Duemilatrecento sono le tonnellate di rifiuti presenti nelle strade di Napoli. Questo il dato fornito oggi dall’assessore comunale all’Igiene urbana Giacomelli, a margine delle celebrazioni per i defunti. Secondo quanto riferito dall’assessore, stamattina i camion stanno sversando a Chiaiano, così come a Taverna del Re dove «al momento – ha detto l’assessore – non ci sono incidenti». Secondo i dati forniti stanno scaricando circa 20 mezzi. «Continuando così – ha detto Giacomelli – sono fiducioso che nella giornata di oggi riusciremo a sversare la nostra capacità massima che si aggira fra le 1600 e 1650 tonnellate al giorno». Per quanto riguarda la giornata di ieri, Giacomelli ha riferito che hanno scaricato circa 80 mezzi a Chiaiano, mentre nel pomeriggio a Taverna del Re le operazioni sono state interrotte a causa delle manifestazioni.

Fiaccolata a Giugliano per Taverna del Re. E una fiaccolata di protesta contro la riapertura del sito di Taverna del Re si terrà questa sera nel centro storico di Giugliano. La manifestazione è stata organizzata dai comitati di protesta che condannano ogni episodio di violenza e che non vogliono creare disagi alla cittadinanza. «Vogliamo solo sollecitare tutti e sensibilizzarli – dicono – perchè ci sentiamo presi in giro. C’era un impegno preciso che questo sito non sarebbe stato mai riaperto. E invece, siamo alle solite, alle solite promesse disattese». (Il Mattino)

Taverna Re:piu’ scontri con forze ordine

ANSA

02 novembre, 17:04

Cariche polizia per consentire passaggio mezzi diretti a sito

GIUGLIANO (NAPOLI), 2 NOV -Nuovi e ripetuti scontri tra le forze dell’ordine e i manifestanti a Taverna del Re: le forze dell’ordine stanno cercando di far consentire il passaggio dei mezzi diretti al sito di stoccaggio. Dinanzi ai camion ci sono soprattutto donne e giovani manifestanti che chiedono che gli autocompattatori tornino indietro. Le forze dell’ordine hanno caricato piu’ volte per consentire il passaggio dei mezzi diretti al sito di stoccaggio. E hanno spostato i manifestanti sdraiati a terra.

Rifiuti, Taverna del Re: scontri manifestanti-polizia

Romagnaoggi.it

2 novembre 2010

NAPOLI – L’emergenza rifiuti nel Napoletano è tutt’altro che finita. Nuovi scontri tra manifestanti e forze dell’ordine si sono infatti verificati martedì a Taverna del Re. I dimostranti hanno bloccato una lunga colonna di automezzi. Un uomo, aggrappandosi ad un camion, è caduto battendo la testa a terra mentre una giovane, che protestava, è stata colta da malore.

Strattonati anche gli operatori dell’informazione. Dieci autocompattatori hanno comunque ripreso a scaricare rifiuti.

I manifestanti hanno lamentato che gli autocompattatori fermi lungo la strada che conduce al sito di stoccaggio di Taverna del Re hanno lasciato a terra una lunga scia di percolato e hanno chiesto l’intervento immediato delle autorità sanitarie. Martedì sera c’è stata una fiaccolata di protesta con oltre cinquemila persone, che hanno attraversato le strade del centro fino a piazza Matteotti. Gli agenti della polizia municipale hanno elevato circa 30 contravvenzioni.

~ par Alain Bertho sur 3 novembre 2010.

Votre commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l’aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion /  Changer )

Photo Google

Vous commentez à l’aide de votre compte Google. Déconnexion /  Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l’aide de votre compte Twitter. Déconnexion /  Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l’aide de votre compte Facebook. Déconnexion /  Changer )

Connexion à %s

 
%d blogueurs aiment cette page :