Conflit des ordures : émeute à Terzigno – 23 octobre 2010

>>Terzigno octobre 2010 : vidéos<<

Terzigno, guerriglia nella notte

ansa

24 ottobre 2010

Sul selciato gli agenti hanno trovato una molotov non esplosa

(ANSA) – TERZIGNO, 24 OTT – Ancora scontri nella notte tra le forze dell’ordine e manifestanti a Terzigno (Napoli): si sono sono fronteggiati da un capo all’altro della rotonda Panoramica con lanci di petardi e lacrimogeni. Piu’ volte i manifestanti sono avanzati verso gli agenti che hanno reagito con piccole cariche di alleggerimento. Sul selciato gli agenti hanno trovato una molotov non esplosa e almeno altre tre sono state fatte esplodere. Le forze dell’ordine avrebbero fermato due persone.

Ancora una notte di scontri a Terzigno: Bertolaso, congelata l’altra discarica

italiah24.it

Domenica 24 Ottobre 2010 05:42

(NA), 24 ottobre 2010 – Ancora una notte di blocchi e di proteste a Terzigno, dove nella notte appena trascorsa si sono scontrati manifestanti e forze dell’ordine nella oramai famosa rotonda panoramica che conduce alla discarica Sari. I manifestanti, per lo più giovanissimi, hanno accerchiato la Polizia e cercato volutamente di essere caricati, ma le forze dell’ordine hanno reagito solo con operazioni di alleggerimento della tensione. Intanto durante la notte almeno 4 molotov sono state rinvenute e sequestrate. Ancora lanci di pietre verso i poliziotti e masserizie date alle fiamme lungo la strada che collega la rotonda Panoramica al centro di Boscoreale; anche l’auto di un giornalista freelance è stata data alle fiamme e posta come ostacolo per impedire il passaggio della polizia. Al termine delle operazioni, due persone sono state fermate dalla polizia per essere identificate. Al momento, per fortuna, non si segnalano feriti. L’arrivo di Bertolaso in città ha prodotto subito  una sospensione a  »tempo indeterminato » ogni determinazione relativa all’apertura di Cava Vitiello, la seconda discarica nel Parco nazionale del Vesuvio, conferimento di rifiuti interrotto nella Cava ex Sari per tre giorni, a partire da oggi, per consentire  »i prelievi tecnici necessari per gli accertamenti di natura ambientale e sanitaria », e, dopo la sospensione, possibilità di sversamento per i Comuni dell’area vesuviana fino al suo esaurimento. L’unica condizione, la fine delle proteste, che Bertolaso ha posto prima di giungere  »a qualsiasi firma alla bozza di documento » che potrebbe arrivare già nella giornata di domani quando, a partire dalle dieci, si terrà una nuova riunione con i sindaci dei Comuni vesuviani interessati dall’apertura del secondo invaso. (Rosario Lavorgna)

 

 

mmune italienne de la province de Benevento dans la région Campanie en Italie.

~ par Alain Bertho sur 24 octobre 2010.

Répondre

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion /  Changer )

Photo Google

Vous commentez à l'aide de votre compte Google. Déconnexion /  Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion /  Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion /  Changer )

Connexion à %s

 
%d blogueurs aiment cette page :