Emeute à Terzigno – septembre 2010

Rifiuti in Campania: a Terzigno scontri tra forze dell’ordine e manifestanti

blitzquotidiano.it

24 09 2010

Scontri tra forze dell’ordine e manifestanti a Terzigno (Napoli) dove e’ in corso una manifestazione popolare contro l’apertura di una seconda discarica nel territorio vesuviano. Secondo le prime notizie negli scontri un funzionario di polizia sarebbe rimasto ferito, mentre un manifestante e’ stato arrestato. Oltre mille le persone presenti in prossimita’ del luogo in cui dovrebbe essere realizzato l’invaso.

I manifestanti hanno attuato un blocco stradale. Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine queste avrebbero reagito con cariche di alleggerimento e un lancio di lacrimogeni per disperdere la folla dopo che i manifestanti hanno rotto i cordoni di protezione. E’ stato chiesto l’invio di rinforzi, sia poliziotti che carabinieri, da Napoli.

Rifiuti: camion incendiati davanti discarica nel Napoletano

ANSA

22 settembre 2010

Danneggiati otto autocompattatori per raccolta della spazzatura

NAPOLI, 22 SET – Otto autocompattatori per la raccolta dei rifiuti sono stati stati danneggiati dalle fiamme nella notte a Terzigno (Napoli).

I mezzi, appartenenti a verie ditte, erano in attesa di accedere alla discarica quando alcuni sconosciuti hanno appiccato il fuoco.

Proprio ieri sera, nei comuni del Vesuviano vicini alla discarica di Terzigno, si e’ tenuto un corteo di protesta dei movimenti anti-discarica indetto per protestare contro la paventata apertura del secondo sito.(ANSA).

Terzigno: notte di scontri contro la discarica

9online.it

24 09 2010

Discarica di Terzigno, 7 camion in fiamme e malore per il sindaco di Boscoreale. Notte di protesta al Parco Nazionale del Vesuvio. Langella si oppone agli autocompattatori e sta male

Notte di tensione a Terzigno, davanti alla discarica Sari. Una folta delegazione di circa duemila cittadini ha protestato contro la l’apertura della seconda discarica all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio.

Sette autocompattatori per la raccolta dei rifiuti sono stati incendiati e sei sono stati danneggiati dalle fiamme. I mezzi, appartenenti a verie ditte, erano in attesa di accedere alla discarica quando alcuni sconosciuti hanno appiccato il fuoco.

Poco prima, il sindaco di Boscoreale, Gennaro Langella, aveva trovato una fila di camion in attesa di sversare rifiuti in discarica e, dopo aver chiesto l’intervento sul posto della polizia municipale, aveva cercato di mandar via gli autocompattori. In un clima reso difficile dalle tensioni provocate dall’ipotesi di apertura del sito, intorno alla mezzanotte, Langella ha accusato un malore che i sanitari del 118 intervenuti sul posto hanno giudicato attribuibile al forte stress di questi giorni. Di qui il ricovero all’ospedale di Boscotrecase per accertamenti più approfonditi.

All’alba, Langella è stato dimesso e i medici gli hanno consigliato un periodo di assoluto riposo ma il primo cittadino si è recato già al Comune per studiare le nuove iniziative di lotta e malgrado il malore è fermamente intenzionato ad attuare lo sciopero della fame già programmato a partire da sabato mattina. Langella, col suo intervento, ha voluto far rispettare l’ordinanza sindacale in base alla quale è impedito, fino alle 23, il transito dei camion di rifiuti sul territorio cittadino.

Il primo cittadino, però, ha predicato calma e si è detto contrario a qualunque atto di violenza: «Sono profondamente rammaricato e contrariato per quanto accaduto la scorsa notte per opera di vandali – ha detto -, autentici delinquenti che nulla hanno a che fare con la pacifica protesta che ieri sera hanno inscenato oltre duemila cittadini». (Corriere Del Mezzogiorno)

~ par Alain Bertho sur 24 septembre 2010.

Répondre

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion /  Changer )

Photo Google

Vous commentez à l'aide de votre compte Google. Déconnexion /  Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion /  Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion /  Changer )

Connexion à %s

 
%d blogueurs aiment cette page :