Affrontements à Pise mai 2009

toscane

Pisa giu’, assalto ultra’ spogliatoi Circa 200 i facinorosi poi bloccati da forze ordine, 20 feriti

2009-05-30

(ANSA) – PISA, 30 MAG -Scene di guerriglia urbana intorno allo stadio ‘Arena Garibaldi’ di Pisa dopo il match col Brescia che ha fatto retrocedere i pisani.Spediti in Prima divisione di Lega Pro,i nerazzurri sono stati assediati da 200 ultra’che hanno tentato l’assalto agli spogliatoi con lancio di sassi e bottiglie prima di essere fermati dalle forze dell’ordine.Il bilancio e’ di 20 feriti lievi tra le forze dell’ordine e tre ultra’ fermati.

ansa_15912489_32000

CALCIO: PISA, SCONTRI TRA TIFOSI E POLIZIA

(AGI/ITALPRESS) – Pisa, 30 mag. – Una ventina di poliziotti feriti e tre tifosi fermati. Al momento e’ questa la situazione degli incidenti avvenuti alla fine della partita tra Pisa e Brescia che ha visto la formazione nerazzurra perdere a tempo scaduto e retrocedere direttamente in Prima Divisione.
Purtroppo, il bilancio e’ provvisorio e non si escludono altri fermi nelle prossime ore. Scene da vere e propria guerriglia urbana nelle strade adiacenti lo stadio con cassonetti bruciati, auto danneggiate, lanci di pietre e lacrimogeni con il fumo arrivato anche in sala stampa. In una strada i cassonetti per l’immondizia sono stati messi in mezzo alla strada a formare vere e proprie barricate. Gli scontri sono durati almeno un’ora e il pullman della squadra nerazzurra e’ uscito dallo stadio alle 20.00 scortato dalla Polizia.

in130x01X_20090530

Serie B, scontri a Pisa
20 agenti feriti nei disordini

30 mai 2009

Uno dei cassonetti divelti negli scontri fuori dallo stadio di Pisa

PISA – Venti agenti sono rimasti feriti in modo lieve durante gli scontri tra tifosi pisani e forze dell’ordine al termine della partita tra il Pisa e il Brescia, che ha sancito la retrocessione dei toscani in Lega Pro. Tre tifosi sono stati fermati, ma la polizia non esclude nuovi fermi nelle prossime ore.

La polizia e i carabinieri, in tenuta antisommossa, hanno risposto con lancio di lacrimogeni ai tifosi che hanno tirato sassi, segnaletica stradale e biciclette contro i mezzi delle forze dell’ordine. Alcuni cassonetti sono stati incendiati.

I disordini sono cominciati immediatamente dopo il fischio finale della partita quando un centinaio di tifosi del Pisa era già fuori dello stadio. Gli ultrà avevano lasciato la curva subito dopo il gol del Brescia al 4′ di recupero del secondo tempo e hanno cercato di forzare le cancellate per entrare negli spogliatoi ma sono stati bloccati dalle forze dell’ordine.

Nello stadio, intanto, gli spettatori della tribuna hanno dovuto attraversare il campo di gioco per uscire dall’altra parte dell’impianto. Il presidente della squadra, Luca Pomponi, ha lasciato lo stadio scortato dalle forze dell’ordine così come i pullman delle due squadre.

Intorno allo stadio la situazione si sta normalizzando con i gruppi ultrà tenuti sono controllo dalle forze dell’ordine e la zona sorvegliata anche da un elicottero.

Site visitors world map
visitors location counter

~ par Alain Bertho sur 31 mai 2009.

Votre commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l’aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion /  Changer )

Photo Google

Vous commentez à l’aide de votre compte Google. Déconnexion /  Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l’aide de votre compte Twitter. Déconnexion /  Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l’aide de votre compte Facebook. Déconnexion /  Changer )

Connexion à %s

 
%d blogueurs aiment cette page :